A spasso con orso

Buongiorno amici, nuovo appuntamento con le storie tessute. Oggi pensavo di fare una bella passeggiata…con orso. Non sapete chi è orso? Ma come? Quello che abita nella grotta, laggiù dopo il fiume e la foresta…quello con due grandi orecchie pelose, due occhi enormi sporgenti e un umido naso lucente. Si proprio lui, quello del libro “A caccia dell’Orso”. Lo trovo perfetto per questi giorni, perché a volte nella vita ci sono delle difficoltà per cui non possiamo passarci sopra o sotto ma ci tocca passarci in mezzo…

Amo talmente tanto questo libro che ne ho realizzato una copia tutta in tessuto, lungo, lungo…quasi 2mt di libro, da toccare ed esplorare con le proprie mani. Così è più divertente leggerlo e interagire coi personaggi. Non ve lo posso far toccare (per ora ma spero presto), ma provo a portarvi con me in questa meravigliosa avventura. Tutti pronti? Ok, allora, orecchie ben aperte, occhi spalancati, mani pulite e in ascolto…si parte.

Se a casa avete il libro prendetelo così lo sfogliamo insieme. Se invece non l’avete ancora comprato ecco qui alcuni link utili.

Lettura animata in italiano a cura di Galline Volanti

Lettura in lingua originale da parte dell’autore Michael Rosen (io preferisco questa ^_^)

Qui il trailer del film

Questa la mia versione tattile…

Ora che ne dite di realizzare il vostro libro tattile?

Materiali occorrenti: cartoncino bianco, stoffa verde (feltro, pannolenci o cotone), foderina trasparente o un sacchetto trasparente quello per il freezer va benissimo, colori (quelli che preferite, acquarello o pastelli), gomma crepla marrone (detta anche moosgummi), legnetti che trovate al parco o nel bosco (ma vanno bene anche stuzzicadenti o cartoncino), velcro bianco o fili di cotone/lana bianchi. Ovviamente se non avete qualche materiale, va benissimo ciò che avete in casa…un pizzico di fantasia e sono certa che si trova tutto.

Ok, iniziamo col tagliare il cartoncino, una striscia alta 12cm e lunga 36cm. Poi pieghiamo a fisarmonica (questo formato si chiama Leporello, ossia un’unica striscia piegata a fisarmonica) in modo che risultino 3 quadrati da 12x12cm.

Ora iniziamo a ritagliare la stoffa verde (o il materiale che avete trovato) in modo da ottenere un bel prato di erba frusciante. Svish svush!

Coloriamo il secondo quadrato di azzurro e attacchiamoci sopra il quadrato di plastica trasparente (foderina o sacchetto), lasciamolo un po’ morbido in modo che quando ci passiamo sopra con la mano si senta il rumore…Splash splosh!

Ora passiamo alla melma, densa e limacciosa…prendiamo la gomma crepla o quello che avete trovato e ritagliamo grandi cerchi, bolle morbide di fang. Squelch squalch!

Giriamo la striscia di cartoncino.

Ora attacchiamo i legnetti (potete farli anche con la carta o gli stuzzicadenti). Avremo così un bosco buio e fitto. Scric scroc!

Infine attacchiamo il velcro bianco (o palline di polistirolo, carta vetrata…ciò che avete trovato, anche fili di lana o cotone bianchi) e realizziamo la tempesta di neve che fiscia. Fiuuuu huuuuu!

L’ultimo quadrato è la copertina del nostro libro. Io ho utilizzato il timbro delle impronte di orso che avevo realizzato (provateci anche voi, trovate il tutorial dei timbri qui) oppure disegnate Orso…con le sue orecchie pelose, gli enormi occhi sporgenti e il naso umido e lucente…

Ora non rimane che raccontare e cantare a qualche vostro amico questa bellissima storia!

Buona avventura a tutti!

2 pensieri riguardo “A spasso con orso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: